SISTRI, il nuovo Testo Unico in vigore dall’ 08 giugno 2016

SISTRI, il nuovo Testo Unico in vigore dall’ 08 giugno 2016

Entreranno in vigore l’8 giugno 2016 le disposizioni del nuovo Testo Unico Sistri (Decreto 30 marzo 2016, n. 78, Gazzetta Ufficiale del 24 maggio 2016).

Il nuovo “Testo unico” SISTRI“, che entrerà in vigore il prossimo 8 giugno, sostituendo il precedente decreto ministeriale 52/2011, introduce una procedura di semplificazione delle tempistiche di comunicazione dati da parte degli operatori.
Il nuovo testo rimette ad altri futuri decreti la regolarizzazione delle procedure operative necessarie per l’accesso al Sistri, l’inserimento e la trasmissione dei dati, nonché quelle da applicare nei casi in cui si richiedano disposizioni differenziate o specifiche.

Il nuovo Regolamento Sistri mira a riordinare le norme che regolano il sistema di tracciabilità informatica dei rifiuti, ponendo le basi per una sua ottimizzazione.

Ecco alcune delle novità introdotte:

  • movimentazione dei rifiuti possibile subito dopo la comunicazione al Sistri delle relative informazioni, senza più l’obbligo di attesa del numero di ore minimo previsto dal regime ordinario;
  • conferma dell’obbligo di iscrizione al SISTRI da parte di enti e imprese con più di dieci dipendenti, produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi;
  • confermata la possibilità, per i produttori e trasportatori di propri rifiuti che aderiscono al Sistri, di adempiere agli obblighi con modalità semplificata tramite le rispettive associazioni imprenditoriali. Sono stati tolti i limiti di produzione annua di rifiuti che limitavano la possibilità di delega;
  • attuata la revisione dell’entità dei contributi a carico dei soggetti che aderiscono al Sistri volontariamente, che saranno stabiliti in misura ridotta rispetto agli importi dovuti dai soggetti obbligati per le analoghe categorie di riferimento.

Sempre con decreto ministeriale da emanarsi, saranno disciplinati termini e modalità per la sospensione degli obblighi di installazione e di utilizzo delle black box ed eventualmente anche dei dispositivi USB ad esse collegati previa verifica di sostenibilità tecnico-economica condotta dall’Agenzia per l’Italia digitale con l’attuale concessionario del sistema Sistri, senza oneri a carico del Ministero dell’Ambiente.

Il team di StudioGNS Srl grazie alla pluriennale esperienza dei propri collaboratori è in grado di affiancare le imprese nell’espletamento di tutte le pratiche inerenti il SISTRI e l’Albo Nazionale Gestori Ambientali, oltre che offrire un servizio di gestione delle dichiarazioni MUD e una assistenza al personale per la corretta compilazione dei registri di carico/scarico dei rifiuti.

Clicca qua per scoprire i servizi di StudioGNS su Rifiuti e Bonifiche.

Visita il sito del SISTRI.

Leggi il D.M. 30 marzo 2016, n. 78 sulla Gazzetta Ufficiale.

Il team di StudioGNS