Veneto – Aggiornamento Linee guida Piano di Tutela delle Acque

Veneto – Aggiornamento Linee guida Piano di Tutela delle Acque

Linee guida e indirizzi per la corretta applicazione dell’art. 40 del Piano di Tutela delle Acque

In data 11 marzo 2016 sono state pubblicate nel BUR n°23 della Regione Veneto le linee guida e indirizzi per la corretta applicazione dell’art. 40 del Piano di Tutela delle Acque “Azioni per la tutela quantitativa delle acque sotterranee” (deliberazione del Consiglio regionale n.107 del 5/11/2009), come modificato con DGR n. 1534 del 3/11/2015, atto che riportiamo al seguete link.

Tra le indicazioni fornite anche alcuni criteri metodologici di base per la definizione dell’interferenza con pozzi pubblici, ricordando che il progetto di un pozzo deve comprendere una relazione geologica che definisca il modello idrogeologico del sito e in questo elaborato deve essere valutata anche l’interferenza con le falde protette, pertanto la valutazione dovrà considerare almeno i seguenti aspetti:

  • modello geologico locale con definizione degli acquiferi presenti e della loro geometria;
  • permeabilità e trasmissività dell’acquifero;
  • livelli piezometrici e direzione di deflusso;
  • scelta dell’acquifero in caso di più acquiferi, in ragione della qualità e quantità
  • effetto della derivazione di progetto sul sistema idrogeologico;
  • effetti cumulativi con prelievi già esistenti;
  • modalità di eventuale restituzione/scarico dell’acqua emunta.

StudioGNS srl, con la sua rete multidisciplinare di professionalità, è in grado di supportare le imprese nella corretta applicazione del piano di Tutela delle Acque e nell’individuazione di strategie di businnes che possano coniugare gli adempimenti normativi con la crescita dell’impresa trasformando degli obblighi in opportunità.

Fonte interna: StudioGNS srl